web supervisor

ONIS VISA GUARD TOUCH

Upload Image: 




DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

GUARD TOUCH è rivoluzione e innovazione. Il nuovo controller Visa, progettato da chi crea i gruppi elettrogeni, segna una svolta radicale nella gestione e controllo della macchina. Concettualmente diverso per tecnologia e funzioni, GUARD TOUCH è un dispositivo intuitivo e versatile, con un’interfaccia all’avanguardia, capace di interagire direttamente con i protocolli CANbus e MODbus.

Il dispositivo GUARD TOUCH é destinato al comando e controllo del GE, nonché alla sorveglianza e protezione di motore ed alternatore. Tale dispositivo offre diverse possibilità di utilizzo: può agire in modalità MANUALE (operando direttamente sui comandi dell’avviamento e dello stop), oppure in modalità AUTOMATICA. Quest’ultima, permette la gestione dell’avviamento e dei cicli di funzionamento in assenza dell’operatore, seguendo la specifica programmazione impostata.

Grazie alle dimensioni del display, ed alle alte prestazioni del microprocessore, si è potuto sviluppare un altissimo grado di interfaccia Uomo – Macchina, rendendo la comunicazione completa, chiara, intuitiva e personalizzabile in funzione delle esigenze impiantistiche. Si offre inoltre un’ampia possibilità di interazione con altri sistemi di controllo, come ad esempio con i sistemi di controllo dei motori diesel a regolazione meccanica o elettronica, motori a gas, oppure, common rail di ultima generazione mediante la comunicazione CAN SAE J1939.



INTERFACCIA INTUITIVA:

Dispone di 16 time-out specifici e programmabili per la manutenzione. Permette la visualizzazione della CAPABILITY alternatore e di TREND grafici, selezionabili tra oltre 40 misure diverse.

PARAMETRI A PORTATA DI DITA

Le pagine dati sono suddivise in tematiche definite e consentono una chiara lettura dei parametri, grazie anche al display retroilluminato touch.

MODULARE ED ESPANDIBILE

Può essere associato a diversi KIT, quali il controllo del quadro di commutazione rete/generatore, il caricamento automatico del carburante e prossimamente il modulo di Telegestione. GUARD TOUCH consente una totale personalizzazione delle schermate dati e la gestione dei permessi Multiutente.



CARATTERISTICHE TECNICHE

COMANDI E FUNZIONI
- Stati gruppo: OFF, MAN, AUTO, TEST;
- Stati pompa caricamento carburante: OFF, MAN, AUTO;
- Start/Stop manuale o Programmabile;
- Start/Stop da remoto
- Comando manuale apertura / chiusura GCB e MCB
- Comando manuale START/STOP;
- 16 time-out programmabili di manutenzione in ore e mesi;
- Monitoraggio continuità bobina relè uscite;
- Monitoraggio feedback GCB e MCB;
- Monitoraggio comunicazione CANbus SAE J1939 BLACK BOX: 2500 eventi;
- 4 TREND grafici selezionabile tra 40 misure;
- HELP in linea di descrizione e causa e soluzione dei problemi registrati;
- Allarme sonoro;
- Datario con batteria tampone.

TIPI DI IMPIANTI GESTITI:
- SPM: single prime mover;
- SSB: single stand-by.

COMUNICAZIONI CON PERIFERICHE:
- 1 CANbus per SAE J1939 optoisolato;
- 1 CANbus proprietario per comunicazioni Guard Touch optoisolato;
- 1 RS485 per collegamento GSM, monitoraggio PC, MODbus, connessione Ethernet;
- 1 RS485 per collegamento periferiche, carica batterie, scheda remota allarmi, schede espansioni I/O.

DISPLAY TOUCH
- Display Bianco e nero con 16 livelli di grigio
- Tecnologia Touch screen
- Dimensioni: 320 (L) x 240 (H) pixels - 6 pollici
- Range operativo -20°C +70°C

MISURE RETE:
Tensione VAC rete: L1-L2, L2-L3, L3-L1, L1-N, L2-N, L3-N; Lx-N <= 300V (RMS); Lx-N;= 300V (RMS).

MISURE GENERATORE ELETTRICO
- Tensione VAC gruppo: L1-L2, L2-L3, L3-L1, L1-N, L2-N, L3-N; Lx-N <= 300V (RMS); Lx-N;= 300V (RMS);
- Correnti: L1, L2, L3, - L4 (RMS);
- Potenza attiva: sommatoria/singola fase
- Potenza : sommatoria/apparente/per singola fase;
- Potenza reattiva: sommatoria/singola fase;
- Fattore di potenza: valore medio/singola fase;
- Energia attiva prodotta sommatoria/singola fase;
- Tensione VDC batteria;
- Correnti carica batterie;
- Velocità di rotazione;
- Ore lavorate;
- Ore noleggio;
- Conta avviamenti; % buon fine tentativi di avviamento;
- Conta manovre ACB MCB;
- Temperatura liquido refrigerante;
- Pressione/Temperatura olio;
- Temperatura fumi bancata 1/2;
- % Livello carburante;
- % di potenza in uso del diesel;
- Pressione/Temperatura aria turbo;
- Consumo carburante istantaneo/da ultimo avviamento/carburante vita motore;
- Temperature avvolgimenti alternatore.

PROTEZIONI ALTERNATORE:
- Massima tensione;
- Minima tensione;
- Massima frequenza;
- Minima frequenza;
- Sequenza fase;
- Asimmetria tensione/correnti;
- Inversione di energia;
- Corto circuito;
- Massima temperatura avvolgimenti alternatore;
- Capability alternatore: Max kW - Max kVAr induttivi e capacitivi.

PROTEZIONI RETE:
- Massima tensione;
- Minima tensione;
- Massima frequenza;
- Minima frequenza;
- Sequenza fase;
- Assimetria tensione.

PROTEZIONI MOTORE:
- Temperatura liquido refrigerante;
- Temperatura olio;
- Pressione olio;
- Basso-Alto livello carburante;
- Massima potenza;
- Sovravelocità;
- Rottura cinghia;
- Mancato avviamento.



COLLEGAMENTI

GUARD TOUCH VIA MODBUS


La Guard Touch può essere collegata a una rete MODBus RTU RS485. Monitora, programma e controlla il gruppo elettrogeno direttamente dal PC o in remoto, attraverso una porta seriale LAN, internet o SMS, grazie allo speciale software dedicato. La scheda è sempre Slave e mai Master. L’interfaccia utilizzata è una RS485 two-wire, che consente di monitorare fino a 32 gruppi elettrogeni.

Di seguito le funzioni disponibili con la connessione MOD-Bus: -Misure elettriche del motore, supervisione di alternatore e rete; -Supervisione di avvisi e allarmi; -Possibilità di avviare sia il gruppo elettrogeno, sia l’ATS.



GUARD TOUCH VIA J-NET

L’adattatore J-NET, applicato alla Guard Touch, consente la supervisione e la communication dei dati via USB or via rete Ethernet/Internet. Il modulo può operare fino a 1 KM di distanza dalla Guard Touch. J-NET è un convertitore che permette di collegate ad un PC per monitoraggio del sistema, uno o più quadri GUARD TOUCH.

Il dispositivo è dotato di un’interfaccia USB (type B) e una LAN (Ethernet) per la supervisione di sistema e di una porta RS485 per connettersi alla GUARD TOUCH. Usando l’interfaccia USB, J-NET abilita un singolo PC a supervisionare e controllare fino a 32 gruppi elettrogeni connessi a un bus RS485. Usando l’interfaccia LAN, il modulo J-NET permette ad un PC connesso via rete Ethernet o via web di controllare e supervisionare fino a 32 gruppi elettrogeni connessi a un RS485 bus. Il dispositivo, se connesso via protocollo SNMP, consente la gestione fino a 12 gruppi.



GUARD TOUCH VIA GPS/GPRS

Una soluzione che permette un controllo e un monitoraggio su base web. Si tratta di un mezzo flessibile di trasmissione dei dati via USB, Ethernet o GSM-GPRS. Il modulo può operare fino a 1 KM di distanza dalla Guard Touch. Il modem GSM-GPRS è un dispositivo versatile, progettato per la gestione remota dei gruppi elettrogeni e ne permette il controllo attraverso canali multipli. Il modem GSM-GPRS è dotato di interfaccia GPRS, USB (type B) e LAN (RJ45) per connettersi a sistemi di monitoraggio eterni e una porta RS485 per la connessione alla GUARD TOUCH.

- Fino a 12 gruppi monitorati via SMS con un singolo modulo GPRS;
- Fino a 5 numeri di telefono possono essere abilitati per monitorare il gruppo via SMS;
- SMS di gradi diversi a seconda dell’importanza dei numeri abilitati;
- Oltre 100 diversi SMS inerenti ad avvisi, allarmi, cambiamenti di stato e INFO;
- SMS informativi periodici;
- SMS ripetitivi in caso di avvisi e allarmi;
- Possibilità di controllo di gruppo e ATS via SMS;
- SMS con conferma di ricezione comando avvenuta;
- Fino a 5 diversi comandi in un singolo SMS;
- Password di protezione per abilitare i comandi;
- Nessun software, numeri di telefono e funzioni possono essere abilitati direttamente dalla Guard Touch.

Star

With star the start of each of the three phases is connected together. Connections are taken from the ends of the three phases to give the three phases
Star symbol voltage

Delta

With Delta the starts and ends of the phases are connected. The end of phase 1 is connected to the start of phase 2, the end of phase 2 to the start of phase 3, and the end of phase 3 to the start of phase 1. Connections are taken from the three start-end points to give the three phases.
Delta symbol voltage
newsletter subscription
facebook like